Come riconoscere la distribuzione Linux che si sta utilizzando

In questo articolo vedremo come riuscire a riconoscere la distribuzione Linux che stiamo utilizzando correntemente con dei comandi di sistema, senza quindi utilizzare interfacce grafiche o utility varie. Questi comandi si rivelano particolarmente utili quando accediamo ad un sistema Linux remoto di cui non conosciamo la distribuzione esatta.

Il primo comando che possiamo provare è:

dmesg | grep -i “linux version” | head -1

che ci fornisce un output del tipo:

Linux version 2.6.18-194.32.1.el5 (mockbuild@builder10.centos.org)
(gcc version 4.1.2 20080704 (Red Hat 4.1.2-48)) #1 SMP Wed Jan 5 17:52:25 EST 2011

Questa riga mostra la versione del kernel (2.6.18) del compilatore interno (gcc) e della versione del sistema operativo, la quale non è “perfettamente” veritiera in quanto il sistema in uso era una distribuzione CentOs (la quale è una Red Hat Open Source gestita dalla community).

Otteniamo lo stesso output dando il comando:

cat /proc/version

che ci fornisce un output simile a quello del comando precedente; una risposta più veritiera invece ce la fornisce il seguente comando:

cat /etc/issue

che dà come output l’esatta distribuzione:

CentOS release 5.5 (Final)
Kernel r on an m

In caso di distribuzione di tipo Suse, Red Hat, Debian  e derivate da esse (OpenSuse, Fedora CentOs ad esempio) sono presenti nel FileSystem i seguenti file:

/etc/SuSE-release
/etc/redhat-release
/etc/debian_version
/etc/os-release

i quali ovviamente possono essere interrogati col comando cat.

Nel caso di distribuzione Suse e Red Hat possiamo semplicemente utilizzare:

cat /etc/*release

che ad esempio nel caso di CentOs va a stampare sulla consolle il file /etc/redhat-release con contenuto:

CentOS release 5.5 (Final)

Un ulteriore comando è lsb_release:

lsb_release -a

che dà come output (nel caso di distribuzione Ubuntu) il seguente output:

No LSB modules are available.
Distributor ID: Ubuntu
Description: Ubuntu 12.04.1 LTS
Release: 12.04
Codename: precise

Poiché non ci sono i moduli LSB  (Linux Standard Base) installati nel vostro computer, si ottiene il messaggio “No LSB modules are available“.

È possibile installare i moduli LSB usando il comando:

sudo apt-get install lsb-core

Inoltre possiamo utilizzare il comando hostnamectl:

hostnamectl

che fornisce il seguente output:

Static hostname: linuxconfig
Icon name: computer-desktop
Chassis: desktop
Machine ID: 3b348a19c578436796b717d614b868b1
Boot ID: 1ad07ee4476a466392fc8dfa423e3b11
Operating System: Ubuntu 16.04
Kernel: Linux 4.4.0-18-generic
Architecture: x86-64

Infine un ulteriore comando è uname (abbreviazione di unix name) , che mostra sullo standard output informazioni sul computer in uso e sul sistema operativo installato, quali ad esempio il tipo e la versione del sistema operativo installato, l’architettura del computer e il suo nome in rete:

uname -a

oppure con l’opzione -v (kernel version) otteniamo direttamente il nome del Sistema Operativo in uso:

uname -v

 

Letture consigliate:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, media: 4,80 di 5)
Loading...
You can leave a response, or trackback from your own site.

4 Responses to “Come riconoscere la distribuzione Linux che si sta utilizzando”

  1. adriano ha detto:

    Erano anni che cercavo di capire su quale dkstro operavo. dall interno
    grazie

  2. eloise ha detto:

    grazie mille! finalmente indicazioni belle chiare anche per chi – come me – si sta avvicinando solo ora al mondo linux <3

  3. Gollum1 ha detto:

    Sarà anche un articolo un po’ datato, ma mi ha fatto un grande favore, ora che mi hanno dato un server remoto da gestire, dicendomi solo… è RedHat (maledetti, io volevo la mia adorata Debian)… ora so di quale RH si tratta…

    TnX&Byez
    Gollum1

Leave a Reply

*